"Questa mattina alle 12 è scaduto il termine per la presentazione delle liste per il rinnovo dei Consigli provinciali di 75 Province italiane e per l’elezione di 31 presidenti. I valori che uniscono progressisti e riformisti hanno unito, grazie alla regia del Partito democratico, anche le liste per le elezioni provinciali del prossimo 18 dicembre. Il campo largo a cui lavora il PD e che abbiamo già visto alle elezioni amministrative di ottobre, lo ritroveremo in gran parte delle province italiane. Province che avranno un ruolo fondamentale per l’attuazione di alcune misure del Pnrr: dalle scuole, alle strade provinciali fino ad alcune misure per la tutela ambientale. La visione progressista, profondamente alternativa alla destra, emergerà sempre più anche sui territori; per la prima volta partecipa al voto per i consigli provinciali il M5S che è alleato del centrosinistra in gran parte del territorio. Un campo largo di centrosinistra, riformista e progressista, aperto a tutti i movimenti civici territoriali, uniti per battere le destre italiane sempre più appiattite sul sovranismo e l’antieuropeismo di Lega e FDI. Le scelte e le alleanze confermate anche per le elezioni provinciali ribadiscono che l’unità ricercata dal Pd resta la strada maestra per costruire l’alternativa alle destre anche per le amministrative del 2022 e le prossime elezioni politiche". Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 29 novembre 2021 alle 10:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print