"Il nuovo ponte di Genova è stato ricostruito bene e in fretta perchè lo Stato ha fatto altrettanto bene il proprio dovere. Sembra straordinario perchè non ci siamo abituati, ma ora dobbiamo capire che è questa la normalità da mantenere nella gestione delle infrastrutture. Il nuovo ponte è stato costruito da società pubbliche e private, la progettazione è stata di Italferr, del gruppo Ferrovie dello Stato, uno straordinario esempio di società pubblica, ed è stato pagato da chi lo doveva gestire, ossia Aspi e Benetton. Credo che il Ponte San Giorgio sia un'ottima rappresentazione di un ritorno alla normalità, con equilibrio tra pubblico e privato. Poche ore dopo la tragedia del Ponte Morandi io ero a Genova, ho visto le auto sotto le macerie, le persone al loro interno. La ricostruzione del viadotto l'ho presa a cuore, e se così non fosse stato non saremmo arrivati a queste decisioni tanto forti". Così Danilo Toninelli, ex ministro delle Infrastrtture e dei Trasporti all'inaugurazione del nuovo ponte di Genova.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 19:30
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print