Il premier Giuseppe Conte ha preso la parola durante l'inaugurazione del nuovo ponte di Genova "Genova San Giorgio" ed ha dichiarato: "Noi non siamo qui per tagliare un nastro, non siamo qui per una semplice inaugurazione, oggi ricordiamo le vittime del crollo del Ponte Morandi e celebriamo questo ponte che ci restituisce un'immagine di forza e leggerezza al tempo stesso: 18 piloni, radicati bene nel suolo, 43 lampioni, uno per ogni vittima del crollo, che si illuminano ogni notte per ricordare chi ha perso la vita nella tragedia del ponte Morandi. Questo ponte è il frutto del lavoro e dell'energia creativa del genio italico ed ha la funzione di riavvicinare, ci credo e ci spero fortemente, i cittadini e lo Stato. Questo ponte mostra anche che l'Italia, a dispetto degli stereotipi, è in grado di rialzarsi e sa tornare a correre. Genova riparte da qui".

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 19:25
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print