"Uno dei fallimenti più gravi di questo governo riguarda il capitolo del Pnrr sugli asili nido. Aver cancellato 100.000 nuovi posti in asili nido è una decisione che grida vendetta, in un contesto come quello italiano in cui la media della copertura dei posti negli asili è meno del 30 per cento e un asilo nido su due non riesce a soddisfare la domanda potenziale di nuovi posti, con fortissimi divari a livello regionale". Così gli esponenti del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura alla Camera in un comunicato.



"Nel novembre 2022, il Consiglio dell'Unione europea ha innalzato al 45 per cento l'obiettivo di copertura dei posti negli asili nido per gli Stati membri dell'Ue entro il 2030, mentre l'Italia è ancora molto lontana dal traguardo europeo, non avendo ancora raggiunto neanche l'obiettivo originario di Barcellona del 33 per cento richiesto dall'Unione europea entro il 2010. Perché la patriota Meloni vuole relegare l’Italia a fanalino di coda europeo proprio su quella che è una infrastruttura fondamentale al servizio delle famiglie e dell’incentivo all’occupazione femminile? Non era lei a dire che voleva combattere la denatalità? Le rassicurazioni di Fitto sono solo fumo negli occhi, servono certezze e qui non ce ne sono. Per questo abbiamo depositato una interpellanza urgente alla Camera, perché su questo tema serve fare chiarezza il prima possibile", conclude la nota. 

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 30 novembre 2023 alle 18:50
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print