“Ho lavorato fianco a fianco con  Nicola Zingaretti al Parlamento Europeo, ne ho conosciuto il tratto umano insieme alla cultura politica e alla passione europeista.
Comprendo il suo turbamento, lo rispetto, gli ho scritto in modo fraterno ciò che penso. Credo che il Pd debba affrontare questa fase di grande dinamismo politico, con senso di unità e al contempo con una discussione sull’identità, sulla linea, sulle alleanze. E il contributo che Nicola potrà dare, in qualunque ruolo egli sentirà di farlo, sarà prezioso”. Lo dice il senatore del Pd Gianni Pittella, vicepresidente del gruppo del Pd.
“L’europeizzazione della politica nazionale di cui il governo Draghi è conseguenza e motore – continua Pittella – può trovare nel Pd il suo interprete politico più coerente ed autorevole.
Ci sono tutte le condizioni per farlo, perché il Pd è un partito vero, una comunità vera, di sentimenti, di riflessione, di confronto e di elaborazione”.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 15:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print