"Nei prossimi giorni le Regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Provincia autonoma di Bolzano potrebbero entrare in zona rosso scura, secondo i criteri stabiliti dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie per le zone della UE. I cittadini di queste Regioni, in questo caso, sarebbero sottoposti all'obbligo di test e quarantena per poter viaggiare all’interno dell’Unione europea. La salute dev'essere al primo posto, bisogna arginare la pandemia in tutti i modi, ma con le zone in rosso scuro c'è il rischio di disincentivare i tamponi per non rientrare in questa categoria. Un’assurdità e un autogol. Inoltre, bisogna ragionare seriamente sull'applicazione di questa misura che rischia di far peggiorare l'economia di queste Regioni. È necessario disincentivare al massimo ogni tipo di spostamento non necessario all'interno della UE, ma occorre tenere in considerazione anche le esigenze di lavoratori e professionisti che si trovano necessariamente a doversi spostare per la loro attività. Vigileremo affinché i parametri per stabilire il colore delle regioni a livello europeo siano effettivamente rispondenti alla realtà e su questo presenteremo una interrogazione alla Commissione europea che deve evitare il rischio di alterazione dei dati da parte degli Stati membri che potrebbero essere disincentivati facendo, per esempio, meno tamponi”, così in una nota Sabrina Pignedoli, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 27 gennaio 2021 alle 13:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print