“Dopo una lunga fase di negoziati, l’approvazione del nuovo Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura 2021-2027 è sicuramente una buona notizia per tutto il settore, un regolamento equilibrato tra istanze ambientali ed esigenze sociali-economiche, pur con alcune criticità che permangono e andranno affrontate. Esprimiamo soddisfazione per l’ok a nostri emendamenti che vanno a migliorare il provvedimento, che abbiamo condiviso, a tutela degli interessi delle categorie: dagli investimenti che portano al potenziamento della capacità di pesca alla promozione del dialogo sociale, passando per gli strumenti assicurativi e finanziari ad hoc per i pescatori, misure concrete per sostenere gli operatori. Resta la preoccupazione per alcuni aspetti su cui la Lega non ha mai nascosto la propria perplessità, come la riduzione del budget complessivo e i rischi di complicazioni burocratiche. Anche in vista dell’applicazione del provvedimento da parte degli Stati membri, continueremo a batterci contro le rigidità burocratiche, in favore della tutela degli interessi dei nostri pescatori”. 

Così in una nota gli europarlamentari della Lega componenti della commissione Pesca Rosanna Conte (coordinatrice ID in commissione e relatrice ombra del provvedimento), Annalisa Tardino, Massimo Casanova, Valentino Grant e il deputato Lorenzo Viviani, capo dipartimento Pesca della Lega.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 23 febbraio 2021 alle 07:20
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print