"Sulle pensioni si registra il fallimento del Governo #Meloni. Dopo le promesse elettorali arriva la drammatica realtà: penalizzati i requisiti di accesso al pensionamento, in modo particolare per le donne e le categorie fragili". Lo afferma in una nota la senatrice del Partito Democratico Annamaria Furlan, componente della commissione Lavoro.

"Quota 103, Opzione Donna, Ape sociale sono riproposte con requisiti e penalizzazioni ancora più stringenti rispetto ai vincoli già introdotti nella precedente finanziaria - sottolinea Furlan - mentre per i giovani che andranno in pensione con il sistema contributivo puro si prospettano precarietà e un'uscita dopo i 70 anni". 

"Con i nostri emendamenti chiediamo di tornare all'origine di Opzione Donna e Ape Sociale e ripristinare quota 103 eliminando le modifiche peggiorative contenute nella Legge di Bilancio. Ci batteremo per bloccare le penalizzazioni previste per dipendenti pubblici, che rischiano di avere un impatto drammatico su pubblico impiego e sanità".

"È necessario intervenire anche sulle indicizzazioni delle pensioni, ferme da 12 anni - conclude Furlan -. È folle continuare a fare cassa sui pensionati e non avviare una forte campagna di contrasto all'evasione fiscale".

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 26 novembre 2023 alle 19:15
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print