Attacco sferrato dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, al vertice del PD, durante un webinar di oggi con il giornalista Beppe Severgnini: "Vedo molti limiti nella conduzione dell'attuale partito. Se vogliamo incidere serve un altro Pd, più concreto, più volto a promuovere le riforme per il Paese, e quindi serve una nuova leadership. Per i cambiamenti di cui il Paese ha bisogno - ha aggiunto il primo cittadino di Bergamo - servono i grandi partiti popolari e il PD lo è". Gori ha poi attaccato la gestione del partito da parte dell'attuale segretario nazionale, Nicola Zingaretti. La nuova leadership auspicata da Gori potrebbe arrivare dagli amministratori locali, "ma non sarò io, che darò una mano", precisa.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 19 giugno 2020 alle 23:30 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print