"Oggi Bonafede ha fornito la solita visione ottimistica sullo stato delle carceri italiane. Scaricando la colpa su chi lo ha preceduto, sull’eccezionalità della situazione a seguito dell’emergenza sanitaria, citando dati che, in questa fase, solo lui può smentire. E’ proprio sull’acquisizione di dati e sulla loro interpretazione che si concentrerà il lavoro di indagine avviato in Commissione, con la speranza che i nuovi riscontri non ci costringano a smentire ancora una volta la sua versione. Una versione comunque lacunosa, che non chiarisce nulla a proposito della sorveglianza dinamica e, soprattutto, della condizioni di lavoro degli agenti di Polizia penitenziaria. Annunciare prossime assunzioni non basta: servono garanzie sulle modalità di svolgimento del servizio, sugli orari di lavoro e sulla sicurezza di donne e uomini, che non sono detenuti, ma spesso vivono come se lo fossero”.

Così il senatore della Lega Andrea Ostellari, presidente della Commissione Giustizia a Palazzo Madama, a seguito dell’audizione del ministro Alfonso Bonafede sullo stato delle carceri.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 30 settembre 2020 alle 22:45
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print