"Per i dirigenti e i militanti del cosiddetto terzo polo la destra e la sinistra non esistono più, ma i loro strali sono quasi esclusivamente rivolti alla sinistra e alla sinistra del Partito democratico in particolare. Non mi stupisce. Quello che mi sorprende sono gli argomenti e la carica di odio. La riscoperta dell'anticomunismo, la ripetizione ossessiva e seriale di argomenti demolitori nei confronti dei bersagli individuati, basati su fatti non veri o manipolati che scatenano immancabilmente nei supporter la corsa all'insulto. Si dirà' 'è colpa dei social, polarizzano, schematizzano, portano alla demonizzazione, ecc.', ma il punto è: che c'entra questo tipo di lotta politica con il moderatismo? In che si distingue da quella condotta dall'esecrato populismo? Chi dice di difendere le ragioni delle democrazie liberali non dovrebbe provare a tener conto delle ragioni degli avversari? Io credo di sì". Così su Facebook il ministro dem Andrea Orlando.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 17 agosto 2022 alle 21:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print