"E' un'indubbia soddisfazione aver portato la legge sull'omotransfobia in Aula. La maggioranza è stata in grado di fare una ottima sintesi pur nella diversità di vedute, talvolta anche profonde. E tuttavia questo non ha impedito un accordo su un testo che ora dovrà passare il vaglio dell'Aula, un passaggio che non si preoccupa affatto nonostante ci siano punti da 'limitare', come quello delle definizioni di sesso, genere, orientamento sessuale e identità di genere. Noi crediamo che il Paese sia maturo per questa legge così sofferta - dal 1996 ad oggi sono stati fatti vari tentativi senza successo - anche se alcune forze politiche sono chiuse di fronte alla necessità di introdurre nel codice penale un reato contro la violenza o la minaccia motivata dall'orientamento sessuale delle persone. Una parte dell'opposizione ha un atteggiamento ben diverso e costruttivo e questo è un segnale molto importante". Così Mario Perantoni, presidente della commissione Giustizia della Camera, commentando l'avvio in Aula della discussione generale della legge contro l'omotransfobia.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 17:50
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print