"L'Anm, il sindacato delle toghe, reagisce nella maniera peggiore a quelli che non sono attacchi di una parte politica ma alla "confessione" di un loro collega. Invece di fare autocritica e provare a vedere quanto c'è di marcio (come dimostra il caso Palamara) tra di loro, l'Anm replica un cliché visto e rivisto in passato: chiudersi a riccio, difendere l'indifendibile e far finta che vada tutto bene. La realtà è quella che gli italiani hanno potuto ascoltare dalla viva voce di uno dei protagonisti: un sistema giudiziario purtroppo colpito nelle radici dal virus del pregiudizio nei confronti di Silvio Berlusconi e della avversione contro chiunque osi mettersi contro questo potere". Questo quanto dichiara in una nota Giorgio Mulé, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 23:30
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print