"Complimenti a Francesco Bagnaia e alla Ducati per questo secondo titolo mondiale consecutivo nella MotoGP e ulteriori complimenti per aver bagnato questo titolo iridato conquistando anche il successo nel gp di Valencia, pur avendo già la certezza di essere campione da diversi giri e potendo anche accontentarsi di un piazzamento.

Un pilota italiano e una casa costruttrice italiana campioni del mondo, per un orgoglio italiano sportivo, per il pilota, e tecnico, progettuale e artigianale, per questa moto perfetta.

Felice per questo trionfo della Rossa di Panigale, sperando sia di buon auspicio per la prossima stagione in F1 anche per l’altra amata Rossa, quella di Maranello.

Infine una tirata di orecchie per lo sconfitto Jorge Martin, pilota fortissimo che stimo per la sua velocità ma autore di atteggiamenti sbagliati, dal gesto equivoco dopo la vittoria di ieri nella sprint race alla ‘marcatura a uomo’ nelle pre qualifiche, tanto da seguirlo persino in un fuori pista, per indurre Bagnaia a commettere un errore, attraverso un mobbing psicologico: comportamenti che non si addicono ad un pilota che un giorno potrà diventare un campione del mondo, ma oggi deve solo imparare da Bagnaia, campione non solo per i punti conquistati ma anche per lo stile!".

Lo dichiara il sen. Roberto Calderoli.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 26 novembre 2023 alle 22:15
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print