“Il governo faccia presto e dia concretezza ai sostegni promessi. Come Lega abbiamo manifestato grande vicinanza al comparto, presentando vari emendamenti all'ultima Legge di Bilancio e facendo approvare un ordine del giorno a mia firma per sollecitare il decreto attuativo che avrebbe consentito di ottenere 45 milioni di euro per credito d’imposta del 30%, quale misura di contenimento degli effetti negativi sulle rimanenze finali di magazzino nel settore tessile e della moda, provvedimento chiesto dal centrodestra. Il governo però spreca tempo e risorse: ancora nulla è stato fatto, e le aziende coinvolte restano in sofferenza. Mentre il governo si divide per le poltrone e offre al Paese il peggior spettacolo possibile, i tanti imprenditori della moda sono sempre più in difficoltà e rischiamo che fondi stranieri facciano razzia nel settore: la Lega farà quanto in suo possesso per scongiurare il fallimento di una eccellenza riconosciuta in tutto il mondo, asset strategico del paese, affossata da superficialità, disinteresse e colpevole incapacità”.

Così la senatrice della Lega Lucia Borgonzoni, responsabile Cultura del partito.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 17:15
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print