“Emilia De Biasi era una donna non comune, intelligente, determinata, lavoratrice appassionata. Era una donna libera, gelosa della sua libertà. Studiando e leggendo si formava opinioni spesso non scontate a volte scomode, che difendeva in modo appassionato. Era una donna colta, che ha dedicato la sua vita e i suoi talenti alla politica e alla difesa della Costituzione, ma prima di tutto alla sua città, Milano, che era sempre al centro della sua attività politica e parlamentare. Questi temi insieme all’elaborazione e alle politiche femminili e alla grande passione per la cultura hanno segnato la sua vita”. Lo ha detto il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo del Pd, eletto a Milano, ricordando Emilia De Biasi nell’Aula del Senato.

“Per due legislature alla Camera è stata un punto di riferimento sulla cultura – ha proseguito Mirabelli – e qui in Senato da presidente della Commissione Sanità ha affrontato questioni importanti e controverse. Sulla vicenda Stamina, per esempio, ha avuto una posizione difficile, coerente e alla fine vincente; con coraggio si espose ai no Vax e sostenne la legge Lorenzin, tema quanto mai attuale con la pandemia. Ci ha abbandonato troppo presto, esprimiamo come gruppo Pd la nostra vicinanza e le nostre condoglianze al marito Guglielmo, alla mamma e ai fratelli”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 12 gennaio 2021 alle 21:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print