“Con il recente voto in commissione Affari Costituzionali sul parere da fornire alla relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione Europea, il Parlamento ha ribadito la necessità di cambiare passo sulle politiche migratorie con iniziative in sede europea che siano chiare e nette. Tutte le forze politiche che sostengono il Governo Draghi hanno votato un parere che valuta come insufficienti le politiche attuate fino ad oggi e che ritiene assolutamente necessario rivedere gli accordi attuali. Il testo approvato dalla commissione chiede al Governo un rafforzamento delle frontiere e contrasto ai flussi migratori, l’impegno a disincentivare le partenze e a creare appositi centri per la verifica dei requisiti necessari, una politica migratoria dell’UE che vincoli tutti i Paesi alla redistribuzione e che soprattutto metta di fronte alle proprie responsabilità di accoglienza gli Stati di bandiera delle navi europee che effettuano operazioni di salvataggio in mare. Segno evidente che le cose vanno cambiate, come la Lega dice da tempo, ed il Ministro Lamorgese sarà chiamata a dare atto di questo indirizzo che arriva dal Parlamento”.

Lo dichiara in una nota Stefano Candiani, senatore della Lega e già Sottosegretario al Ministero dell’Interno con Matteo Salvini
 

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 16 settembre 2021 alle 18:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print