"Intervengo per dare il mio contributo all'ostruzionismo del centrodestra compatto, contro questo decreto che è l'ennesima porcata con cui questo governo cerca di far guadagnare miliardi di euro agli schiavisti, alla tratta degli schiavi del terzo millennio". Così la leader di FdI, Giorgia Meloni, intervenendo a Montecitorio

"Non c'è nulla di sensato in questo testo. La maggioranza lo sa bene perchè scappa da anni su questo argomento. Chi fa domande viene tacciato di razzismo. La sinistra sa che quello che sta accadendo è figlio di un delirio ideologico, una sinistra prona al grande capitale, a chi usa i disperati per produrre omologazione nelle società e per rivedere al ribasso i diritti delle persone".

"Il Parlamento non si occupa di migliaia di disperati che pagano lo stipendio ai parlamentari ma di immigrati: mentre si nega gli italiani di passare da un comune all'altro, si permette ai clandestini di entrare da un Paese all'altro. Sui barconi corre anche il terrorismo internazionale". 

"Come si fa a verificare se uno è omosessuale o meno? Avremo flotte di barconi battenti bandiera arcobaleno. Perchè non scrivere definitivamente che apriamo i confini e chi vuole venire in Italia può farlo?". Così la leader di FdI, contro l'emendamento Bodrini che nega il rimpatrio ai migranti omosessuali.
"E non è una discriminazione verso le donne che possono essere rimpatriate?"

"L'unica risposta vera è che questa è una maggioranza di pazzi, cinici, e irresponsabili e la storia li giudicherà per questo".

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 02 dicembre 2020 alle 12:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print