“Escludere le autoscuole dalle vaccinazioni e quindi dalle categorie target è una scelta sbagliata e insensata”.Lo affermano, in una nota, l’onorevole Erica Mazzetti componente della Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici ed il Capogruppo di Forza Italia in Regione, Marco Stella.

“E’ una scelta insensata perché gli allievi hanno ogni sicurezza, la mattina, a scuola, visto che il personale viene vaccinato. E’ insensata perchè poi, al pomeriggio, entrano a contatto con gli istruttori che non hanno ricevuto le somministrazioni e non sanno quando potranno rendersi immuni”. Motivazioni per cui Mazzetti e Stella chiedono che questi operatori possano essere vaccinati. “La Regione Toscana può autonomamente allargare la platea target. Gli operatori delle autoscuole svolgono infatti un servizio essenziale garantendo ai cittadini un servizio pubblico di primaria importanza”. Assurdo, per Mazzetti e Stella non considerare che “il personale è esposto al rischio di contrarre e trasmettere il virus quotidianamente, dal momento che resta ore a stretto contatto con gli iscritti ai corsi”. Dalla teoria in aula alla pratica nell’abitacolo dell’auto: “Non ci sono motivi per non vaccinare gli istruttori. Si intervenga subito, prima che sia troppo tardi”

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 15:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print