"È stata una grande manifestazione di concretezza e ascolto, per il futuro dell'Italia, e il nostro presidente Silvio Berlusconi ci ha saputo infondere l'energia giusta da portare sui territori per i prossimi appuntamenti elettorali e per lavorare, come sempre facciamo, a fianco dell'Italia che produce". "Ringrazio il coordinatore nazionale  On. Antonio Tajani, gli organizzatori, i capigruppo di Camera e Senato, amministratori e tutti i militanti azzurri, venuti dall'Italia intera. Forza Italia si conferma – aggiunge Mazzetti – l'unico movimento politico capace di tener insieme Nord e Sud, Italia ed Europa, ma anche giovani e seniores, elaborando politiche condivise: siamo la forza che unisce e lo abbiamo dimostrato". "Tra i tanti temi concreti trattati da Silvio Berlusconi in un intervento che ha entusiasmato tutti noi e stupito gli avversari – sottolinea la parlamentare azzurra – segnalo quello dello smaltimento dei rifiuti, e ha fatto bene a ricordare l'impegno per il termovalorizzatore di Napoli, una scelta coraggiosa e lungimirante, che andrebbe replicata anche altrove, a partire dalla Toscana, e quello dell'edilizia, grazie alla sua sconfinata esperienza imprenditoriale, che fa ancora scuola. Sull'edilizia, come ho sempre sostenuto, alla fase di stabilizzazione degli incentivi deve seguirne una di fuoriuscita, incentrata sulla semplicità delle procedure autorizzative e soprattutto libera da vincoli, controlli posteriori e non anteriori come succede oggi, e, soprattutto, con un codice unico dell'edilizia, identico per tutto il Paese; servono regole chiare e definite, animate dalla libertà professionale e non dalla sete di giustizialismo". "Proprio per questo, è molto importante avere un leader come Silvio Berlusconi, che conosce a fondo la realtà e sa quali provvedimenti da parte del governo occorranno e un grande partito come Forza Italia riesce sempre a trovare sintesi su temi fondamentali per lo sviluppo", conclude Mazzetti.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 22 maggio 2022 alle 14:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print