Matteo Salvini, leader della Lega, ha parlato ai microfoni di Agorà.

Capitolo scuola. "Nel resto d'Europa i bimbi sono in classe, in Italia non sappiamo ancora come ci andranno a settembre, per quanti giorni per quante ore. Ora si litiga per il calcetto. Da oggi non si possono portare i trolley sugli aerei, pensate il mondo come ci guarda. Spazi esterni a scuola, in città come Milano non si può stare all'esterno a novembre. La ministra Azzolina è riuscita a far arrabbiare tutti, insegnanti, sindaci, genitori. Non può dire: "fate voi". E ci sono 50mila insegnanti di sostegno ancora precari...".

"Zona rossa in provincia di Bergamo a fine febbraio? Doveva attuarla l'esercito e quindi il Governo".

"Ogni giorno la maggioranza perde 2-3 parlamentari, non so quanto potranno durare perdendo 2-3 pezzi al giorno".

"La Lega e il centro-destra ci sono, il primo decreto è passato grazie a noi. Il decreto ora in aula si chiamava decreto aprile... verrà approvato a luglio. Noi ci siamo, ma questo Governo non è in grado. Rinvio tasse di pochi giorni inutile".

"Se la pandemia ha cambiato Matteo Salvini? Ti rendi conto di quello che è fondamentale rispetto a quello che è superfluo. L'Italia ha molte possibilità in più rispetto ad altri Paesi. Se rimettiamo al centro il volontariato corriamo e superiamo anche i tedeschi".

"Tornerò al Papete spero, per qualche giorno, coi miei figli. Ma solo per pochi giorni perché bisogna lavorare. Io mi tengo le mie spiagge italiane".

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 26 giugno 2020 alle 09:20
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print