"Il 2 luglio del 1940 affondava l'Arandora Star, la nave britannica carica di internati da deportare in Canada, silurata al largo delle coste irlandesi da un sommergibile tedesco, che l'aveva scambiata per una nave da guerra. Un episodio atroce, non sempre adeguatamente ricordato, nella tragedia immane della guerra, che provocò la morte per affogamento di 865 persone, di cui 446 immigrati italiani, presenti in Inghilterra anche da tempo, ma definiti indesiderati dopo l'entrata in guerra dell'Italia.A ottant'anni da quel tristissimo avvenimento, desidero commemorare quelle vittime innocenti, esprimendo sentimenti di vicinanza e solidarietà ai loro discendenti. Il ricordo della loro sofferenza costituisce un monito perenne contro le guerre e a favore dell'amicizia e della collaborazione tra i popoli". lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,in una nota.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 10:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print