Alessandro Panza, europarlamentare della Lega, attacca il Commissario per l'emergenza covid, Domenico Arcuri, sulla scarsa disponibilità di mascherine nelle farmacie: “Dopo mesi di vane promesse e parole a vuoto, ci troviamo con il prezzo delle mascherine calmierato a 0,50 centesimi salvo poi le stesse smentite del Governo, ma nessuna mascherina in commercio. Chi in Italia si era preparato a produrle ora non le produce più; il prezzo di vendita imposto di 0,50 centesimi non copre nemmeno i costi di produzione. Ora che si è accorto dell'errore, il commissario Arcuri scarica la colpa sui farmacisti che stanno gestendo l'emergenza in prima linea. Questo è inaccettabile: al Governo c'è qualcuno che si prenda una responsabilità, oppure giocano tutti allo scaricabarile? Se il super-mega-commissario non è in grado di trovare le mascherine e garantirne l'approvvigionamento, tolga il disturbo. In Italia abbiamo bisogno di gente che risolva i problemi, non che scarichi colpe su chi lavora”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 12 maggio 2020 alle 14:30
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print