“Zingaretti è stato eletto alle primarie dove era chiaro il quadro:   noi eravamo una forza antagonista tanto alla Lega quanto ai cinquestelle. La storia recente ci ha portato prima a dare vita al governo giallo-rosso, poi all’esecutivo di unità nazionale. Il contesto è cambiato: ecco perché per noi è corretto aprire una discussione congressuale in tempio ragionevoli per confrontarci sul nuovo progetto di Pd”. Lo dice in un’intervista a QN il capogruppo Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci.

“ Io credo che ora si debba collaborare alla riuscita del governo- continua-  quindi sia necessario  lavorare per vincere alle amministrative e poi, nell’ultima parte dell’anno, si  proceda con l’assemblea congressuale, che per il nostro partito si svolge in un periodo piuttosto lungo, non in una sola giornata. Vorrei cominciare a parlarne già all’assemblea nazionale della prossima settimana”.

Quanto a Conte leader 5 stelle, Marcucci dice “ Sono felice della scelta dei 5stelle, ma ora Conte è diventato un potenziale alleato. Ricopre un ruolo diverso da quello di federatore di una potenziale alleanza”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 14:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print