“Le considerazioni fatte da Graziano Delrio nella sua intervista a ‘La Stampa’ sono molto pertinenti, e inducono a una assunzione di responsabilità in chi ha la percezione della gravità del momento. Stiamo vivendo un momento di grave emergenza sanitaria e sociale, con impatti sulla produzione e sulle imprese, ed è di questo e non del cenone di Natale che dobbiamo occuparci. Nel Paese ci sono molti rischi di fratture sociali, a cominciare dal potenziale scontro tra i garantiti del 27 del mese e quelli privi di un reddito stabile, tema che impone una riflessione solidaristica a chi è garantito nei confronti di chi non lo è. Il lavoro che stiamo conducendo in queste ore sulla Legge di bilancio per il sostegno alla natalità, alla scuola, alla sanità ed il cuneo fiscale da abbassare vanno nella direzione di questa coesione sociale che deve essere rafforzata dalle scelte della politica. Altri percorsi dovranno essere inseriti nella discussione parlamentare, come ad esempio l’estensione del 110% dell’eco bonus visto che la pandemia sta di fatto frenando le attività edilizie. Su tutto questo, e su altro, noi siamo aperti al confronto di tutti coloro che hanno idee, proposte e contributi, sapendo che la sede parlamentare è quella più appropriata per questo tipo di lavoro”

Lo ha detto stamattina l’on. Enrico Borghi, della presidenza Pd a Montecitorio, intervenendo in diretta sull’emittente televisiva LA7Gold nel corso del programma ‘Aria Pulita’.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 20 novembre 2020 alle 22:20
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print