"A causa della siccità nel sud è stato dichiarato lo stato di calamità naturale, mentre al nord, si sono verificati danni dovuti a maltempo e, in particolare a Milano, con neve mescolata a sabbia del Sahara. La crisi climatica rappresenta un'emergenza acuta, e la transizione ecologica, contrariamente a quanto affermato dalla premier Meloni, non è la nostra "guerra santa" ma piuttosto un'urgenza imprescindibile che richiede l'adozione di politiche volte alla tutela del clima, anche se per il Governo non è un'emergenza. Purtroppo, l'estrema destra europea e quella italiana hanno ricondotto le imminenti elezioni europee a una battaglia contro il futuro delle generazioni future. Nel frattempo, questi fenomeni meteorologici estremi stanno infliggendo danni significativi all'agricoltura.

Al contrario di quanto sostenuto dalla premier, è la crisi climatica a rappresentare la vera minaccia per l'agricoltura. Nel contempo, il governo ha ostacolato l'approvazione della legge europea sulla natura: un fatto che si configura come una vera e propria vergogna".  Lo dichiara in una nota il coportavoce dei Verdi e deputato di Avs Angelo Bonelli

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 01 aprile 2024 alle 19:30
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print