“Se è vero che la grave emergenza sanitaria di covid-19 ha messo in evidenza tutto quello che non funziona nel rapporto tra Stato e Regioni, è anche vero che in un momento così difficile per la vita dei cittadini e delle imprese servirebbe un surplus di responsabilità da parte di chi riveste ruoli istituzionali. Per affrontare una pandemia così severa occorre una regia, una collaborazione leale fra Governo ed enti locali, come più volte ha invocato anche lo stesso presidente Mattarella. Per questo sono fuorvianti, fuori luogo e dannose le offensive mediatiche lanciate in queste ore dal presidente della Lombardia Attilio Fontana. Di più, sono polemiche pretestuose perché nascondono la grande mancanza di trasparenza sui numeri che dalla prima ondata hanno contraddistinto l'operato della Regione”. Lo dichiara in una nota Simona Malpezzi, sottosegretario ai rapporti con il Parlamento. “Da mesi assistiamo sgomenti, infatti, a una tensione continua, a un rimpallo incessante di responsabilità da parte di Fontana e della sua Giunta. Un crescendo di tensioni che destabilizza i cittadini che lottano per sopravvivere alla pandemia. Una sterile battaglia politica che alimenta i populismi e fa male alla democrazia. Da Regione Lombardia ci aspettiamo dunque chiarezza e trasparenza fin qui grandi assenti. Partiamo da qui, poi parliamo delle misure e degli eventuali correttivi da prendere” ha aggiunto Simona Malpezzi.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 16 gennaio 2021 alle 16:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print