Attraverso i propri social, il deputato del PD Alessandro Zan parla della vicenda di Malika, la giovane cacciata di casa e insultata dai genitori perché lesbica: "Malika è stata insultata, minacciata e cacciata di casa dalla propria famiglia perché ama un'altra ragazza. A chi chiede perché la legge contro l'omotransfobia istituisce centri antidiscriminazione e case rifiugio".

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 10 aprile 2021 alle 17:40
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print