Il fatto che la mafia dopo la stagione delle stragi e dopo i colpi subiti dallo stato si sia inabissata non vuole dire che è stata estirpata o che non svolga più il suo core business criminale. Sicuramente certa antimafia parolaia, inconcludente se non addirittura contigua ad ambienti ed interessi mafiosi ha contribuito a screditare l’antimafia alimentando il distacco dell’opinione pubblica da questi argomenti”. Così la parlamentare di Forza Italia, Stefania Prestigiacomo, intervenendo a “La Repubblica della memoria” la manifestazione per commemorare il trentesimo anniversario della strage di Capaci.

Oggi se vogliamo veramente onorare la in concreto e non solo a parole la memoria di Giovanni Falcone dobbiamo fare diventare la lotta alla mafia non terreno di scontro, ma terreno di incontro politico. La lotta contro la mafia deve essere una battaglia civile, democratica, di legalità assolutamente trasversale. E se ci sono pezzi della politica inquinati o contigui alla mafia vanno estirpati a qualunque schieramento appartengano, senza sconti, “senza se e senza ma”, ha concluso.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 22 maggio 2022 alle 23:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print