"Arrestato dalla Polizia a Messina un appartenente a 'Cosa nostra' che avrebbe ordinato l'omicidio di Francesco Costanza nel settembre del 2001. Una storia di pizzo ed estorsione dei vertici delle famiglie mafiose di Messina e Palermo che, dopo 20 anni, vede finalmente un colpevole. Il fatto che il contributo rilevante per le indagini arrivi dalle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Carmelo Barbagiovanni, attualmente detenuto, è un segnale forte. Ma resta triste che questa battaglia dello Stato non si sia conclusa in tempi ragionevoli".

Così il deputato Gianluca Cantalamessa, capogruppo Lega in commissione Antimafia.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 11:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print