"Mentre tutto il mondo si indigna con l'agenzia Onu per i rifugiati palestinesi per il coinvolgimento dei suoi dipendenti nel massacro del 7 ottobre in Israele, la Commissione europea procederà al pagamento di 50 milioni di euro all'Unrwa. Inoltre, aumenterà il sostegno di emergenza ai palestinesi di 68 milioni di euro nel 2024. La Commissione mostra tutte le sue ambiguità e la dipendenza dalle ideologie della sinistra europea. Non è neppure chiaro come l'Unrwa possa garantire l'utilizzo di queste risorse nella maniera in cui, anche questa volta, non agevoleranno Hamas. Piuttosto, l'Unione Europea sospenda i finanziamenti all'Unrwa, che finge di non sapere che sotto la sua sede a Gaza c'era un comando militare di Hamas, finché non verranno accertare le responsabilità dei suoi dipendenti e, prima di tutto, saranno rilasciati gli ostaggi israeliani."

Così in una nota Anna Cinzia Bonfrisco, europarlamentare della Lega – Gruppo Identità e Democrazia, componente della Commissione per gli Affari esteri, della Sottocommissione per la Sicurezza e la Difesa e della Delegazione per le relazioni Unione Europea – Israele.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 02 marzo 2024 alle 00:40
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print