Matteo Salvini, leader della Lega, è intervenuto nel corso di Dritto e rovescio su Rete 4.

Vedo scollamento fra la realtà e chi la dovrebbe rappresentare…

“Ci sono persona che non vedono la cassa integrazione da marzo. INPS e governo si incolpano a vicenda e non è possibile che ci siano centinaia di migliaia di persone che ancora non hanno ricevuto niente. Da tanto tempo invece di andare avanti torniamo indietro complicando la vita. Vietare i bagagli a mano non è una cosa intelligente”.

Avete fatto una manifestazione sta mattina?

“Sì davanti al ministero dell’istruzione. Azzolina bocciata, siamo a fine giugno e ancora non si sa niente sulla riapertura delle scuole a settembre. Ci sono 50mila insegnanti di sostengo per bimbi disabili che sono precari. Il governo si applica del campionato di calcio ma non della scuola. Tutta Europa sta costruendo, da Roma no. Dal 17 agosto riparte la possibilità di licenziare quindi tanti posti di lavoro a rischio”.

Conte ha detto che vi avrebbe incontrati, vi ha convocati?

“No. Mi ha chiamato tanta gente ma Conte no”.

I prezzi dei prodotti sono aumentati…

“I soldi non finiscono nelle tasche di produttori e agricoltori. I prezzi aumentano perché c’è la concorrenza di prodotti stranieri. La maggior parte dei prodotti non è italiana”.

È d’accordo con Sala che dice che bisognerebbe ritornare negli uffici?

“Assolutamente sì. Il lavoro da casa non è la stessa cosa, da settimane abbiamo chiesto al governo di far ripartire il paese. Noi invece di riaprire stiamo chiudendo. I piccoli imprenditori non possono lavorare da casa, sarebbe giusto che tutte le persone in grado di tornare a lavorare la facciano subito”.

L’immigrazione?

“Noi abbiamo ridotto gli sbarchi del 90%. L’immigrazione clandestina rendeva più dello spaccio di droga quindi sono contento di aver tagliato soldi a criminalità organizzata. Faremo tutte le battaglie come Lega, dentro e fuori dal Parlamento. Solo nelle ultime 24 ore a Lampedusa e dintorni sono sbarcati più di 300 immigrati”.

Pensa che PD e 5 Stelle stiano facendo un accordo?

“É un anno che c’è questo governo che purtroppo non ha deciso su nulla. Io preferirei avere al governo qualcuno lontano da me ma che agisce. Il problema è che PD e 5 Stelle non sono d’accordo su nulla. Non sarebbe meglio che gli italiani oltre che per le regioni votassero per un governo che possa durare 5 anni? L’unica cosa che non ci possiamo permettere è un governo che litiga e non decide”.

Quanto dura questo governo?

“Spero poco. Non hanno deciso una cosa. Prima vanno a casa meglio è”.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 25 giugno 2020 alle 22:11
Autore: Simone Dinoi
Vedi letture
Print