Il premier Giuseppe Conte è intervenuto in conferenza stampa per illustrare il Dl Semplificazioni.

Questo quanto rilevato da PoliticaNews.it:

"Questa riforma è la premessa necessaria per il rilancio del paese. Con questo decreto offriamo una strada per tutte queste opere, per avere un rapporto leggero, a portata di click, tra persone, lo stato e le sue articolazioni.

Rafforziamo anche la legalità, come gli autovelox.

Voglio ringraziare tutti i ministri, per lavoro fatto insieme, così come forze di maggioranza.

Ringrazio anche nostri staff e uffici per il loro intenso lavoro: insieme abbiamo raggiunto un obiettivo fondamentale.

Ringrazio anche la ministra Dadone, che ha dato un preziosissimo contributo con le sue conoscenze.

Questo provvedimento è anche cardine per il nostro Recovery Plan, in virtù del quale chiederemo finanziamenti mirati all'Europa.

Concludo annunciando che abbiamo approvato un elenco di opere strategiche, cui aggiungeremo altre come alta velocità di rete Salerno-Reggio Calabria, Gronda, autostrade in Liguria, ferrovia La Spezia-Parma, Agrigento-Caltanisetta, Brescia-Verona. Commissarieremo inoltre nove dighe sarde.

Funzionari pubblici? Basta paura, occorre sbloccare. Ad oggi non ci saranno più rischi per commissari che sbloccano opere: chi si assume delle responsabilità, rischia e investe non deve temere più nulla. Nessuna paura della firma. Per questo, sino al 31 luglio 2021, la responsabilità davanti alla Corte dei Conti sarà limitata solo di fronte a comportamenti malevoli precisi.

Sull'edilizia vi sarà più rapidità nella fase di costruzione e generazione. Versante legalità noi vogliamo ancora di più attenzioni: verranno incrementante le banche dati e i controlli saranno più celeri e intensi: così saremo anche in grado di prevenire azioni mafiose".

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 12:34
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print