Carlo Calenda, leader di Azione, è intervenuto nel corso di diMartedì su LA7.

Come sta gestendo la situazione il Governo?

“Male. Il Governo ha gestito bene la prima parte, dove siamo rimasti a casa. La cassa integrazione manca a moltissime persone, i 600 euro idem. Si parla degli inserimenti sulla sanità ma non prendiamo il Mes sanitario. È venuto il nodo al pettine dell’Italia, il DL rilancio sarà peggio perché richiede tanti decreti attuativi”.

Come immagina l’alternativa di destra?

“In Italia siamo davanti a una sceneggiata. Il PD diceva che lo IUS Culturae era la prima cosa da fare e non l’ha fatta, Salvini quando è andato al Governo ha detto che si sarebbe imposto all’Europa e non l’ha fatto. Questa destra è inaffidabile perché è incapace ma non perché è fascista. Se impostiamo i dibattiti su fascisti e comunisti continuiamo a farci prendere per i fondelli da questa classe politica”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 22:23
Autore: Simone Dinoi
Vedi letture
Print