"La mancata sottoscrizione dell'Italia della dichiarazione per la promozione delle politiche europee a favore della comunità Lgbtq+ è una atto gravissimo che ci isola rispetto ai grandi Paesi europei ma, soprattutto, un pessimo segnale perché si tratta, in tutta evidenza, di negare i diritti di cittadini italiani ed europei". Lo dichiara la vicepresidente del Parlamento europeo, Pina Picierno (Pd).

"Il governo Meloni, dovendo spalleggiare i suoi alleati in Europa, trascina l'Italia verso un punto di non ritorno per la libertà e lo Stato di diritto. E questo è forse il punto più importante di questa campagna per le Europee: dove vuol stare l'Italia? Il momento è delicato ed è fondamentale la scelta che andranno a fare gli italiani alle urne, se guardare al futuro e al progresso o tornare indietro a un passato che non ci onora nei consessi internazionali", conclude. 

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 18 maggio 2024 alle 18:15
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print