La candidatura di Pier Ferdinando Casini nel collegio uninominale di Bologna per la coalizione di centrosinistra rappresenta una "voce" a difesa della Carta Costituzionale che il centrodestra potrebbe volere cambiare. E' quanto sostiene, in una lettera a Repubblica Bologna pubblicata oggi sul quotidiano, il segretario del Pd, Enrico Letta riguardo la possibile presenza in lista dell'ex presidente della Camera. "La legge elettorale attuale - scrive in un passaggio della missiva  - è pessima: io non l'ho votata e la considero un errore gravissimo. Ma è in vigore e va quindi usata, nel bene o nel male. Nei collegi proporzionali ogni lista presenta i suoi candidati. E a Bologna e in Emilia-Romagna - prosegue Letta - il Pd locale esprimerà ovviamente i propri, emanazione delle diverse federazioni territoriali. Poi ci sono i collegi uninominali, in comune con le diverse liste della coalizione. È in molti di questi collegi che, come coalizione, presenteremo candidati non strettamente riconducibili ai diversi partiti". 

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 15 agosto 2022 alle 12:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print