“Fratelli d’Italia ha sempre ritenuto il Reddito di cittadinanza un provvedimento sbagliato, non come sussidio per chi effettivamente non può lavorare ma perché va in concorrenza con il salario percepito per alcune attività lavorative. Il Rdc produce due conseguenze negative: induce al lavoro nero, effetto che quotidianamente emerge accanto allo sperpero di risorse di chi, eludendo le norme e grazie ai pochi controlli dell’Inps, percepisce indebitamente l’assegno; crea un danno di natura culturale, perché porta le persone a non realizzarsi attraverso un’occupazione. Servono immediati correttivi: sui nove miliardi spesi annualmente, almeno quattro di questi dovrebbero essere usati per assicurare, da parte dello Stato, la formazione continua in un mercato in continua evoluzione. Nei prossimi mesi, milioni di persone saranno costrette a cambiare occupazione ma vedo ancora pochi sforzi per garantire ai lavoratori la possibilità di accedere a corsi specifici per affrontare questi cambiamenti”. Lo ha detto, intervenendo al Festival del Lavoro, il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 24 giugno 2022 alle 13:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print