"Vi siete resi conto che hanno ragione i medici, i professori, gli scienziati indipendenti non quelli dei comitati creati ad hoc, quando dicono che ormai il Covid-19 in Italia non ha più rilevanza clinica? Non dicono che non esiste e che non bisogna avere un po' di precauzione, per carità. Ma non ha rilevanza clinica". Lo ha dichiarato il senatore di Fratelli d'Italia Ignazio La Russa, intervenendo a Bari alla presentazione del candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia, Raffaele Fitto. La Russa ha commentato lo stato di emergenza approvato in Parlamento. "Vuol dire - ha aggiunto - che uno si può contagiare ma quel contagio non porta al ricovero e all'intubazione. Sono mesi, mi dice Zangrillo, che a Milano, che è l'epicentro, non c'è una sola persona che viene intubata per il coronavirus. Qualcuno c'è ma per altre malattie e poi magari ha anche il coronavirus. E neanche ci sono più ricoverati, ci sono casi asintomatici o leggerissimi che non sono in grado di contagiare, se non quando è evidente che sei ammalato". Secondo La Russa, "hanno creato un altro danno enorme all'Italia, votando lo stato di emergenza che ci fa apparire agli occhi del mondo e dell'Europa come un paese, l'unico in Europa infettato perché nessun altro Paese ha prorogato lo stato di emergenza", le parole riportate da ANSA.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 31 luglio 2020 alle 17:10
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print