“Siamo molto contenti per il successo della squadra israeliana di maratona ai campionati europei di Monaco – sottolinea Paolo Barelli, presidente della Federazione Italiana Nuoto e presidente del gruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati -. La vittoria di Maru Teferi, Gashau Ayale, Omer Ramon, Yimer Getahun e Girmaw Amare avviene 50 anni dopo la strage terroristica delle Olimpiadi del 1972 che costò la vita di 11 ragazzi ed atleti israeliani, cinque fedayyin e di un poliziotto tedesco”. Paolo Barelli ricorda con forte commozione quelle ore drammatiche. “Eravamo nella palazzina a fianco di quella israeliana quando ci fu l’irruzione; vivemmo ore drammatiche nella speranza che la situazione si risolvesse. Invece nostri fratelli erano stati sequestrati e uccisi. Da allora le Olimpiadi sono cambiate in termini di sicurezza, pur continuando a valorizzare e a promuovere principi di eguaglianza e inclusione. Questa vittoria ci offre un’ulteriore occasione per trasmettere ai più giovani i valori della pace e della fratellanza e l’importanza di rispettare tutti gli uomini e le donne senza distinzione, pregiudizi e preconcetti”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 16 agosto 2022 alle 23:00
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print