Il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, afferma: "Gli stessi che a marzo proponevano di versare 1.000 euro su tutti i conti correnti degli italiani o indicavano ad esempio la Svizzera che a semplice domanda bonificava sul conto dell'imprenditore richiedente 500.000 euro, oggi puntano il dito accusatorio contro il Governo per non aver messo adeguati paletti e controlli nell'erogazione del bonus del 600 euro. È proprio vero che nei momenti di difficoltà si capisce chi prova ad agire per il bene comune e chi invece sa fare solo un mestiere: quello del propagandista. La coerenza in politica sta diventando un bene raro, ma per fortuna degli italiani il Governo nell'emergenza sanitaria e in quella economica sta dimostrando di tenere coerentemente la barra dritta seguendo il principio di precauzione a tutela della salute e la protezione dei soggetti più esposti agli effetti della crisi. Avanti così, correggendo le norme sfruttate dai furbetti, con buona pace dei propagandisti incoerenti". 

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 11 agosto 2020 alle 12:40 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print