Gianluca Vacca, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio, scrive su Facebook: "Un bambino che legge, sarà un uomo che pensa. Perché leggere è una forma di nutrimento. Secondo Save the Children, quasi la metà dei bambini e delle bambine italiani tra 6 e 17 anni non legge nemmeno un libro extrascoltastico all’anno. Ma la povertà educativa è concausa di quella materiale: avere a cuore la condizione dei minori vuol dire anche fare il più possibile per avvicinarli alla cultura".

Il deputato pentastellato poi aggiunge: "Oggi la Giornata mondiale dell’Infanzia dà il via in Italia anche alla quinta edizione di #ioleggoperchè, bella iniziativa dell’Associazione italiana editori, sostenuta dal MiBACT, che ha già visto gli italiani donare oltre un milione di libri alle biblioteche scolastiche. Ma un maggiore impegno delle istituzioni per promuovere la lettura soprattutto tra i più giovani è essenziale, a maggior ragione in questa fase che rischia di segnare pesantemente il futuro delle nuove generazioni e deprimere per lungo tempo il comparto culturale. Proprio ieri ho incontrato l’Aie, e ho ribadito che la commissione Cultura della Camera dei deputati è pronta a intervenire, collaborando con il ministero dei Beni culturali, con nuove norme a sostegno della #lettura e della filiera del libro".

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 20 novembre 2020 alle 20:45
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print