“Sono particolarmente soddisfatto per l’approvazione, da parte della Camera, della mozione sull’Infanzia a mia prima firma ma che ha coinvolto tutto il gruppo del Pd, perché rappresenta allo stesso tempo una visione della politica e propone concretamente un nuovo modello di sviluppo sociale, economico e culturale per il nostro paese. All’interno dei 23 impegni (costruiti con il contributo fondamentale di oltre 200 associazioni del Terzo Settore che hanno collaborato per un anno con l’intergruppo Parlamentare Infanzia e Adolescenza che coordino) ne voglio sottolineare alcuni che rispondono alla logica di una partecipazione attiva dei bambini e delle bambine dei ragazzi e della ragazze alla vita del Paese e a quella della lotta costante alla povertà educativa. La mozione infatti impegna il Governo a creare un capitolo specifico nell’ambito del PNRR dedicato a tutti gli investimenti a favore dell’infanzia; in relazione al contrasto alla povertà educativa, ad adottare iniziative per investire nella misura europea della child guarantee, per cui l'Italia rientra tra i Paesi capofila per la sperimentazione a partire dal 2021; a rafforzare il sostegno al ruolo del terzo settore e all'associazionismo civico come coprotagonisti responsabili della comunità educante, rafforzando quindi le partnership tra i settori pubblico e privato, coinvolgendo direttamente gli attori istituzionali. Io credo che l’indirizzo sia chiaro, ora coinvolgeremo i ministri per dare concretezza e struttura a queste misure”.
Così in una nota il deputato del Pd, Paolo Lattanzio, coordinatore dell’Intergruppo Parlamentare Infanzia e Adolescenza.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 20:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print