“Le parole di Beppe Grillo sono un’offesa per tutte le donne, quel video non si può che definire sconcertante e vergognoso. Il tentativo di trasformare la ragazza da vittima a principale colpevole è inqualificabile. Ricordiamo a Grillo che una vittima di violenza sessuale rimane tale sino a completa eventuale assoluzione dell’imputato esattamente come un imputato è innocente fino al terzo grado di giudizio. Sulla vicenda toccherà decidere alle autorità competenti, che devono poterlo fare in assoluta serenità”.

Lo dichiarano in una nota le senatrici del gruppo Lega
 

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 21 aprile 2021 alle 09:50
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print