“Come volevasi dimostrare. Il giudice dell’udienza preliminare di Catania, Nunzio Sarpietro, ha deciso che Salvini non va processato per il caso della nave Gregoretti: il fatto non sussiste.

Il leader della Lega ha agito in qualità di ministro dell’Interno, adempiendo al proprio dovere e nell’interesse nazionale. Nel 2019, dunque, non ci fu alcun sequestro di persona.

Questa palese determinazione dovrebbe farci riflettere ancora una volta su come, in Italia, troppo spesso le vicende politiche vengano mischiate a quelle giudiziarie per tentare di azzoppare i presunti avversari di turno.

Oggi dovrebbero nascondersi alcuni esponenti grillini che hanno negato la verità e tentato di riversare - per puro tornaconto personale - su Salvini responsabilità da ascrivere semmai all’intero governo Conte I.

Noi, da garantisti e liberali, non abbiamo mai avuto dubbi sulla buona fede e sulla bontà delle scelte dell’allora ministro dell’Interno. Qualcuno, invece, dovrebbe semplicemente chiedere scusa”.

Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 13:05
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print