"Solo oggi, lunedì 3 agosto 2020, Palazzo Chigi ha provveduto a inoltrare una risposta dopo la richiesta della difesa del senatore Matteo Salvini, formulata ufficialmente il 25 maggio 2020 a proposito del caso Gregoretti. Gli uffici del presidente del Consiglio avevano spedito il materiale a un indirizzo mail errato - perché non riferibile allo studio dell'avvocato Giulia Bongiorno - e quindi niente è stato ricevuto prima di oggi e in particolare nessun documento era arrivato il 3 luglio scorso, come immaginato da indiscrezioni di stampa a proposito della nota a firma del segretario generale di Palazzo Chigi Roberto Chieppa". Lo riferiscono fonti della Lega sul caso della gestione dei migranti a bordo della nave Gregoretti, al centro del processo contro Matteo Salvini che si aprirà il 3 ottobre a Catania.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 16:40
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print