“Grave quanto riportato da alcuni giornali riguardo alla possibile delega al ministro Musumeci della Protezione civile: siamo di fronte a un duello interno che rischia di mettere in pericolo la sicurezza dei cittadini  . Se questa indiscrezione sarà confermata ci troveremo di fronte a una situazione dove, per dare un senso a un  ministero che non ce l’ha  , e sopratutto per bilanciare i poteri tra Salvini e Musumeci , avremo una catena di comando della protezione civile spacchettata e dunque indebolita perché portata sul piano politico : un errrore gravissimo.  La nostra protezione civile è un modello a livello mondiale , un sistema tecnico e operativo che integra tutti i livelli e gli apparati dello Stato , ed è così efficiente perché è sopra le parti, essendo  un dipartimento della presidenza del Consiglio , in posizione di comando su tutti i ministeri e in dialogo con gli enti locali ed il mondo del volontariato .Chiediamo alla Meloni se per lei conta di più la sicurezza dei cittadini ,già indebolita dalla chiusura dell’unità di missione sul dissesto idrogeologico voluta da Renzi e smantellata da Conte, oppure il Cencelli per far stare buoni i suoi”, così in una nota la presidente dei senatori di Azione - Italia Viva Raffaella Paita.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 03 novembre 2022 alle 16:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print