"È chiaro che all' interno della coalizione siamo partiti diversi, ognuno cerca i voti per rafforzare la propria area. Con grande rispetto e senso di responsabilità, facciamo la nostra partita cercando di mettere nell'agenda di governo le nostre priorità. Si è avviata una stagione di grandi riforme su temi da sempre cari a Berlusconi e a Forza Italia: premierato, giustizia, fisco". Così il deputato di Forza Italia Stefano Benigni, nuovo vice segretario nazionale del partito, in una intervista all'Eco di Bergamo. "È vero - ha proseguito - che sediamo in gruppi diversi nel Parlamento europeo, ma condividiamo programma elettorale e agenda di governo in Italia. Con le prossime elezioni, i gruppi di centrodestra dell'Ue potranno provare a essere più forti insieme, per determinare con maggiore forza alcune scelte. Già ora su alcune politiche agricole e ambientali Forza Italia si è opposta con grande nettezza, e ha trovato sponda anche da partiti che sono fuori dalla maggioranza europea, come Lega e Fratelli d'Italia".

La doppia cifra - ha concluso - "era l'ultimo desiderio di Berlusconi. E siamo convinti che più Forza Italia è forte in Europa, più lo è il nostro Paese. Il voto a noi è un voto utile all'Italia, perché sediamo nel Partito popolare europeo. Quando si sta all'opposizione è difficile determinare le scelte: bisogna dare forza a chi ha la possibilità di scegliere e decidere. Stiamo lavorando a candidature di alto profilo".

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 25 febbraio 2024 alle 20:15
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print