“Non è certo nostro obiettivo andare allo scontro con la magistratura di cui abbiamo grandissimo rispetto, soprattutto di quella parte che lavora con serietà e impegno. Si tratta di fare chiarezza su quella parte di magistratura politicizzata che è più dedita alla lotta politica che a esercitare la sua funzione giurisdizionale e che reca danno all’istituzione stessa. Il ministro Crosetto, che è persona seria, non ha detto niente di nuovo anzi, le sue dichiarazioni rispecchiano pienamente la realtà di questi ultimi decenni”.

Lo ha detto Pietro Pittalis, deputato di Forza Italia e vicepresidente della Commissione Giustizia, a Specchio dei Tempi su Rainews24.

“Noi vogliamo una giustizia giusta e di qualità, che rimetta al centro di tutto il sistema il cittadino, perché siamo profondamente convinti che anche da questo si misuri il livello di civiltà di un Paese. Per questo, ritengo sia importante parlare anche di riforma della giustizia civile, perché è un settore davvero in affanno e che pesa sullo sviluppo economico del nostro Paese” ha aggiunto.

“La riforma delle carriere è una riforma che va nella direzione di un giusto processo, che condanna i colpevoli ma tutela gli innocenti, che rimette al centro la presunzione di innocenza, troppo spesso messa in discussione da sentenze che non sono pronunciate da un giudice terzo, rimettendo l’accusa e la difesa sullo stesso piano. Per questo, dobbiamo andare avanti con la riforma della giustizia, ed in particolare con la riforma costituzione della separazione delle carriere, che deve essere messa sullo stesso piano di quelle di cui si sta già occupando il Parlamento”, ha concluso.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 28 novembre 2023 alle 20:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print