“La giustizia civile italiana è nota nel mondo per la sua cronica lentezza. Troppi anni dividono l’inizio di una procedimento dalla sua fine. In Italia per ottenere una semplice sentenza di primo grado servono addirittura 531 giorni. Questa pigrizia causa perdite per l’economia. Una giustizia efficiente vale almeno 18 miliardi l’anno e genera un aumento del 3% dei livelli di occupazione. Ecco perché oggi dobbiamo accelerare. Forse la riforma che stiamo discutendo poteva ancora essere migliorata, ma già molto si è fatto, grazie all’impegno di tutti, opposizione compresa. Per questo chiedo a tutti i colleghi uno sforzo: guardiamo all’obiettivo e diamo competitività al sistema Paese, garantendo per i cittadini processi veloci, sentenze certe e giuste.”

Così il senatore leghista, Andrea Ostellari, presidente della Commissione Giustizia a Palazzo Madama.
 

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 16 settembre 2021 alle 14:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print