La riforma della giustizia approvata ieri "va a favore della magistratura e la aiuta anche in quella responsabilità che ci vuole quando disponi della vita e della libertà della gente". Lo afferma la premier Giorgia Meloni, ospite a 'Dritto e rovescio' su Rete 4. 

La presidente del Consiglio dei ministri ha anche dichiarato di aver realizzato una norma riguarda il Csm, "l'organo di autogoverno della magistratura, quello che decide gli avanzamenti di carriera e le questioni disciplinari dei magistrati". In più "abbiamo deciso di modificare la selezione dei componenti e di farla per sorteggio, liberando così la magistratura dal problema delle correnti politicizzate", conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 30 maggio 2024 alle 22:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print